de fr it

Johann JoachimLüthi

29.10.1819 Aawangen, 9.3.1899 Oberndorf (com. Kirchbichl, Tirolo), rif., di Aawangen. Figlio di Joachim, di estrazione modesta. (1848) Barbara Trümpi, figlia di Balthasar, di Glarona. Attivo come industriale tessile (Lüthi, Müller & Co), fu comproprietario delle tessiture di Jakobsthal (1850, com. Wängi), Grüneck (1856, com. Müllheim) e Matzingen (1860). Con l'aiuto del Credito sviz. nel 1865 riuscì a evitare il fallimento della tessitura di Jakobsthal; l'azienda comunque cessò la produzione. Dopo la chiusura dello stabilimento di Grüneck, distrutto da un incendio nel 1869, emigrò in Tirolo, dove lavorò nuovamente come fabbricante. Dal 1857 al 1865 fece parte del Gran Consiglio turgoviese. In vista della conclusione dell'accordo commerciale tra la Svizzera e la Francia (1864), con il sostegno di diversi partiti nel 1863 fu eletto in Consiglio nazionale, di cui fece parte fino al 1865 come rappresentante del centro. Era considerato un industriale dal volto umano. Più tardi si ipotizzò che con la sua candidatura al Consiglio nazionale avesse voluto dimostrare la sua solvibilità.

Riferimenti bibliografici

  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 708
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 29.10.1819 ✝︎ 9.3.1899