de fr it

Jakob AlbertScherb

Il procuratore generale della Confederazione calpesta il diritto di asilo. Caricatura apparsa nel settembre del 1899 (n. 9) su Der Neue Postillon (Collezione privata).
Il procuratore generale della Confederazione calpesta il diritto di asilo. Caricatura apparsa nel settembre del 1899 (n. 9) su Der Neue Postillon (Collezione privata). […]

5.5.1839 Hüttlingen, 18.9.1908 Bischofszell, rif., di Bischofszell e Frauenfeld. Figlio di Friedrich Albert, proprietario di un mulino e di una fattoria, e di Anna Barbara Krapf. (1868) Sylvia Karolina Pol, figlia di Lorenz, agricoltore, cognata di Paul Nagel. Dopo studi di diritto a Zurigo, Monaco di Baviera e Parigi (1858-61, esame di Stato nel 1861), fu avvocato a Bischofszell (1862-69). Viceprefetto nella stessa località (1864-69) e cancelliere del tribunale distr. di Arbon (dal 1866 anche di Bischofszell), fu viceprocuratore (1866-69), procuratore pubblico cant. (1869-89) e procuratore generale della Conf. (1889-99). Fu deputato al Gran Consiglio turgoviese (1867-89 e 1902-08), al Consiglio nazionale (1869-81) e al Consiglio degli Stati (1881-1908, pres. 1887-88). Fece parte della commissione di esperti per il diritto penale sviz. e per il Codice civile sviz. (1905). Il suo ruolo di procuratore generale della Conf. e di conseguenza capo della polizia politica creata nel 1889 fu controverso, poiché questa carica era considerata incompatibile con il mandato di Consigliere agli Stati. Fece parte dei consigli di amministrazione della Banca ipotecaria turgoviese (1882-89) e della Banca cant. turgoviese (1899-1908, pres. dal 1900), nonché del consiglio di banca della BNS (1906-08).

Riferimenti bibliografici

  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 711 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF