de fr it

Leo LuzianRoten

6.1.1824 Raron, 5.8.1898 Eischoll, catt., di Raron e Sion. Figlio di Hildebrand, avvocato, membro della Dieta vallesana e pres. di decania, e di Anna de Courten. Fratello di Hans Anton (->). Celibe. Dopo i collegi a Briga e Friburgo (1838-46), studiò diritto a Monaco di Baviera (1846-50) e conseguì il brevetto di notaio a Sion (1850). Fu poi consulente legale e, dal 1860 al 1876, aggiunto del cancelliere cant. Fu sindaco di Raron (1850-52), deputato al Gran Consiglio vallesano (1850-76 e 1897-98), cancelliere germanofono del Gran Consiglio (1856-76), Consigliere agli Stati (1857-59), Consigliere di Stato (1876-97; Dip. militare e di polizia, poi Dip. dell'educazione) e prefetto di Raron (1897-98). Fu a capo della maggioranza catt. conservatrice del Vallese. Dal 1856 al 1878 fu inoltre redattore del Walliser Wochenblatt (dal 1869 Walliser Bote) e dal 1864 insegnante di letteratura ted. al collegio di Sion. Fu autore di novelle, poemi epici e drammi e dell'inno vallesano. Maggiore.

Riferimenti bibliografici

  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 874
  • Biner, Autorités VS, 363
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF