de fr it

Johann HeinrichTanner

6.12.1799 Herisau, 30.5.1875 Herisau, rif., di Herisau. Figlio di Bartholome, commerciante, e di Anna Ramsauer. (1830) Albertina Meyer, figlia di Laurenz, proprietario di un impianto di apprettatura a Herisau. Dopo la prematura morte del padre accantonò le ambizioni di studiare medicina per aiutare nella drogheria della madre (dal 1815). Attivo presso la casa commerciale Müller & Cie a Herisau (1816), fu commesso e contabile nella filiale di Genova (1819-26). Succedette poi al fratello Bartholome nella filiale parigina dell'azienda di commercio tessile Gebrüder Schiess di Herisau; nel 1827 divenne socio della ditta per l'esportazione di tessili di Bartholome a Herisau e Parigi. Parallelamente fu cancelliere del Consiglio di Appenzello Esterno (1831-39), membro del doppio Consiglio (1832-50), Vicelandamano (1839-42), inviato alla Dieta fed. (1839-43), Landamano (1842-50), Consigliere nazionale liberale moderato (1851-53), vicepres. della commissione cant. di revisione (1858-59) e vicepres. del tribunale d'appello (1859-64). Quale Landamano presiedette la commissione scolastica cant. e quella militare. Fondò la soc. del Casino di Herisau (1836). Negoziatore nelle trattative per il riscatto della regalia postale (1848), fece parte del consiglio di amministrazione della Cassa di risparmio di Herisau e, tra il 1853 e il 1855, della commissione per la realizzazione di un collegamento ferroviario tra Herisau e San Gallo. Intraprese la carriera politica controvoglia, ma si dedicò scrupolosamente alle cariche affidategli. Rese la sua impresa una delle principali case d'esportazione della Svizzera orientale.

Riferimenti bibliografici

  • Autobiografia presso StAAR
  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 523 sg.
  • Holderegger, Unternehmer, 179, 204-206
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF