de fr it

MelchiorJoller

1.1.1818 Stans, 9.11.1865 Roma, catt., di Dallenwil. Figlio di Jakob, agricoltore e fabbriciere. Abiatico di Veronika Gut. (1842) Karoline Wenz, figlia di Bernhard, segr. a Friburgo in Brisgovia. Dopo la scuola lat. a Stans (1829-33) e il liceo a Lucerna (1833-36), studiò diritto a Friburgo in Brisgovia (1836-41). Avvocato e uomo politico radicale (1841), dal 1845 fu attivo anche come agricoltore a Stans. Nel 1844 fondò il Nidwaldner Wochenblatt con l'intento di diffondere il pensiero favorevole allo Stato fed., liberale e progressista. Su pressioni del clero, la pubblicazione fu vietata già dopo 13 numeri, analogamente a quanto avvenne nel 1847 all'Erzähler der Urschweiz, edito da J. ad Einsiedeln. Il Nidwaldner Wochenblatt venne di nuovo dato alle stampe (fino al 1857) dopo la sconfitta del Sonderbund (1847) e la fondazione dello Stato fed. (1848). Assieme a Karl von Deschwanden il Giovane e alla Soc. patriottica, di orientamento liberale, tentò di influenzare la nuova Costituzione cant. nidvaldese. Come avvocato si batté per un diritto penale più umano. In un processo per omicidio riuscì ad evitare la prevista condanna a morte: un precedente che, a suo avviso, rendeva la pena capitale "moralmente impossibile" nel cant. Nidvaldo. Nel 1851-52 presiedette la Soc. teatrale di Stans e nel 1852 entrò a far parte della commissione della tipografia cooperativa (Vereinsdruckerei). Segr. della Soc. di tiro cant. (1854-63), fu uno dei principali organizzatori della festa fed. di tiro che si volse a Stans nel 1861 in uno spirito di riconciliazione nazionale. Eletto a sorpresa nel 1857 in Consiglio nazionale, si schierò nelle file radicali, ma nel 1860 non venne riconfermato. Nel 1862 ebbe nella sua abitazione delle visioni mistiche che lo costrinsero a lasciare Stans, dove lui e la sua fam. non potevano più condurre una vita normale. Si trasferì a Zurigo e poi a Roma, dove morì disilluso e impoverito come soldato del corpo degli zuavi pontifici.

Riferimenti bibliografici

  • Darstellung selbsterlebter mystischer Erscheinungen, 1863
  • F. Moser, Spuk, 1950, 43-148
  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 338
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1.1.1818 ✝︎ 9.11.1865