de fr it

VictorDebonneville

5.2.1829 Gimel, 11.3.1902 Gimel, rif., di Gimel. Figlio di Marc Louis, agricoltore, e di Isaline Marianne Picard. Françoise Julie Decollogny, figlia di Marc Samuel, municipale di Apples e giudice. Compì studi notarili a Losanna (1851-52). Fu sindaco di Gimel (1857-82), deputato radicale-conservatore al Gran Consiglio vodese (1857-85), Consigliere agli Stati (1878-80), membro della Costituente cant. (1884) e Consigliere di Stato (1885-99, Dip. degli interni). Nel 1899 riaprì il suo studio notarile a Gimel. Fece parte del consiglio generale della Banca cant. vodese come rappresentante degli azionisti, e della Soc. vodese di mutuo soccorso. A D. si deve l'elaborazione di leggi sull'infanzia in difficoltà e sulla riorganizzazione ospedaliera. Maggiore; gran giudice del tribunale militare (1874-76).

Riferimenti bibliografici

  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 797
  • P.-A. Bovard, Le gouvernement vaudois de 1803 à 1962, 1982
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Crivelli, Paola: "Debonneville, Victor", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.05.2002(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/004302/2002-05-07/, consultato il 19.04.2021.