de fr it

AlexandreEmery

9.3.1850 Yverdon, 16.2.1931 Le Châtelard (oggi com. Montreux), rif., di Etagnières, cittadino onorario di Le Châtelard. Figlio di Jean-Abram-Siméon, albergatore di Yverdon. 1) Jeanne Friedericke Henriette Fabricius, cittadina polacca; 2) Nadine Adeline von Huppmann, figlia di Joseph, barone. Dapprima apprendista tappezziere a Parigi, poi, dal 1877, segr. del cognato Ami Chessex a Montreux, nel 1883 iniziò la sua attività di albergatore. Fu promotore del Montreux-Palace e amministratore di numerosi alberghi in Svizzera, a Parigi e sulla Costa Azzurra. Fu sindaco di Le Châtelard (1901-12) e deputato liberale al Gran Consiglio vodese (1889-93); Consigliere nazionale (1906-17), si oppose alla convenzione del Gottardo (1909). Ebbe un notevole influsso nello sviluppo economico della riviera vodese, dal settore alberghiero alla ferrovia Montreux-Oberland bernese, dalle banche alla stampa. Fu pres. della Soc. sviz. degli albergatori e della sua sezione di Montreux, che diresse dal 1893 al 1925. Self-made man, più che un politico fu un uomo d'affari.

Riferimenti bibliografici

  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 808 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF