de fr it

PaulMaillefer

14.10.1862 Ballaigues, 9.1.1929 Losanna, rif., di Ballaigues e Lignerolle. Figlio di Louis, falegname, e di Sophie Frédérique Gysler. 1) (1886) Fanny nata M. (divorzio nel 1898), sua cugina, figlia di Auguste (->); 2) Henriette De Giez, nata Pache, figlia di Charles, imprenditore. Dopo la scuola magistrale evangelica di Peseux, studiò lettere a Losanna, conseguendo la licenza (1888) e il dottorato (1892, con una tesi pionieristica intitolata Le Pays de Vaud de 1789 à 1791). Docente, insegnò al liceo classico cant. a Losanna (1886-92) e alla scuola magistrale (1899-1909). Fu libero docente (1892-94) e professore straordinario (1894-1911) di storia sviz. all'Univ. di Losanna. Fondatore della Revue historique vaudoise (1893) e della Soc. vodese di storia e archeologia (1902), in occasione del centenario della nascita del cant. pubblicò nel 1903 anche l'importante Histoire du Canton de Vaud dès les origines. Fu inoltre autore di manuali scolastici. Radicale, fu consigliere com. (1893-94 e 1899-1909, pres. nel 1904), municipale (1894-99 e dal 1910) e sindaco (1911-21) di Losanna, deputato al Gran Consiglio vodese (1897-99 e 1912-29, pres. nel 1919) e al Consiglio nazionale (1911-29, pres. 1926-27). Nel 1919 fu il candidato ufficiale del partito radicale per la successione di Camille Decoppet in Consiglio fed. A causa delle sue tendenze anti-socialiste e federaliste, ma soprattutto degli interventi aspramente antited. durante la prima guerra mondiale, le Camere gli preferirono Ernest Chuard. Fece parte della loggia massonica La Liberté e della Soc. studentesca Zofingia.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso BCUL
  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 822-823
  • Professeurs Lausanne, 783-784
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF