de fr it

WolfgangHenggeler

21.3.1814 Unterägeri, 14.6.1877 Baar, catt., ma sepolto secondo il rito rif., di Unterägeri e dal 1861 di Zurigo. Figlio di Franz, fabbro e interprete. (1844) Barbara Schmid, figlia di Jakob, mugnaio e fabbricante tessile, di Thalwil. Dotato per le discipline tecniche, dopo le scuole a Unterägeri svolse un tirocinio come costruttore di mulini e frequentò una scuola di disegno a Zugo (1829-31); lavorò poi a Gattikon (1831-32) come meccanico nel mulino di Hans Jakob Schmid, nonno della sua futura moglie, e completò la sua formazione da autodidatta. Operaio di fabbrica nella moderna filanda di Langnau am Albis (1832-33), studiò la tecnica di filatura. Nel 1834, insieme ai fratelli Alois (->) e Franz Josef, allo zio Johann Jakob H. e al cognato Klemens Iten, fondò la filanda di Unterägeri, la prima fabbrica del cant. Zugo, che iniziò l'attività nel 1836 e venne ben presto ampliata. Fino al 1837 lo stabilimento operò su commissione per il futuro suocero, Jakob Schmid, e suo fratello Heinrich Schmid (1806-1883), che nel 1838 divenne socio della fabbrica. Con quest'ultimo H. partecipò anche ad altre imprese, tra cui la filanda di Neuägeri a Unterägeri, fondata nel 1846 da suo cugino Meinrad (->), la tessitura Kollermühle a Zugo (1850), la filatura sulla Lorze a Baar e la tessitura di seta a Gattikon (1853), nonché la filanda di Berna-Felsenau (1864), che ebbe però scarso successo.

Esponente del liberalismo economico, si avvicinò alla politica spinto dall'interesse commerciale per il miglioramento delle vie di comunicazione: divenne membro delle commissioni com. (1837) e cant. (1838) delle strade. Membro di un importante comitato formato da Zughesi e Zurighesi, dal 1856 si adoperò per il collegamento del cant. Zugo alla rete ferroviaria. Fu esponente dell'esecutivo (1839-41, 1843-45) e del legislativo del cant. Zugo (1846-47), della Costituente (1847-48), Vicelandamano (1848-49), deputato al Gran Consiglio cant. per Unterägeri (1848-74) e poi per Baar (1874-77), dove visse dal 1869, e Consigliere nazionale (1860-67). Amico di Alfred Escher, durante il suo soggiorno di diversi anni a Zurigo (dal 1855) fu pure Granconsigliere zurighese (1862-66). Impegnato con successo anche nelle questioni di politica economica, sociale e scolastica, fu la figura principale tra i fondatori della moderna economia zughese. Con sua moglie, di confessione rif., promosse inoltre la comunità rif. del cant. di Zugo, istituita nel 1864.

Riferimenti bibliografici

  • H. Koch, «W. Henggeler», in Schweizer Pioniere der Wirtschaft und Technik, 10, 1959, 39-65
  • M. van Orsouw, «W. Henggeler (1814-1877)», in Der Kanton Zug zwischen 1798 und 1850, 1998, 206-219
  • Ägerital - seine Geschichte, 2003
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 21.3.1814 ✝︎ 14.6.1877