de fr it

JosefArnold

18.3.1825 Altdorf (UR), 10.4.1891 Altdorf, catt., di Altdorf. Figlio di Josef Anton (1839), cancelliere e direttore della cancelleria, e di Josefa Müller, di Altdorf. Anna Muheim, figlia di Caspar, commerciante, proprietario terriero e Consigliere ad Altdorf.

Dopo una formazione commerciale, si dedicò presto alla politica. Sul piano cant., fu cancelliere di Uri (1841-58), Consigliere di Stato (1858-60 e 1862-82), Landamano (1866-70 e 1878-80), pres. del tribunale penale (1860-62), pres. del Consiglio dell'educazione (1878-91) e del tribunale cant. (1884-90). Sotto la sua direzione, nel 1869 la Landsgemeinde approvò la concessione per la costruzione della ferrovia del Gottardo. Diede inoltre un impulso decisivo alla revisione totale della Costituzione cant. del 1885 e in seguito riorganizzò la corporazione di Uri, di cui fu pres. (1888-91). Nel 1850 una Landsgemeinde straordinaria lo elesse al Consiglio degli Stati, dove rappresentò il suo cant. fino al 1865; poi fu deputato al Consiglio nazionale (1865-90). Dal 1871 al 1874 fece parte della commissione per la revisione della Costituzione fed., distinguendosi quale fautore di un conservatorismo moderato, aperto anche a tendenze progressiste. Fu inoltre membro del Tribunale fed. quale giudice supplente (1866-90).

Nella guerra del Sonderbund fu aiutante di Anton Maria Schmid; comandante degli Urani a Locarno nel 1859, nel 1864-65 assunse il comando della piazza di Ginevra; nel 1875 fu a capo della brigata di fanteria 15. Socio di un'impresa finanziaria privata ad Altdorf, fu tra i fondatori del cementificio Rotzloch (1860) e della fabbrica di dinamite a Isleten (com. Bauen), sul lago dei Quattro cant. (1870). Fu inoltre membro dei consigli di amministrazione della Cassa di risparmio urana, della Banca fed. e della Compagnia del Gottardo, vicepres. della Soc. di navigazione a vapore sul lago dei Quattro cant., cofondatore e membro del consiglio di amministrazione della cartiera di Perlen (1881-91).

Dopo il decesso di Karl Emanuel Müller (186), A. fu il capo incontestato del suo cant. e godette, fino alla morte, di grande considerazione. Nel 1878 fondò il giornale Urner Zeitung, nell'intento di difendere la propria posizione contro i giovani politici catt. conservatori gravitanti intorno a Gustav Muheim e al settimanale Urner Wochenblatt. Come il fratello Gustav (->), direttore d'orchestra e compositore a Lucerna, ereditò dal padre notevoli doti musicali; violinista di talento, fu tra i fondatori del coro maschile di Altdorf.

Riferimenti bibliografici

  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 295
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF