de fr it

JulesGrandjean

17.6.1828 La Chaux-de-Fonds, 29.3.1889 La Chaux-de-Fonds, rif., di La Sagne e La Brévine, cittadino onorario di Tramelan. Figlio di François, bottegaio, e di Marie Viebely. (1852) Heloïse Boell, figlia di Jacob. Compì un apprendistato di orologiaio. Nel 1848 partecipò alla rivoluzione neocastellana. A La Chaux-de-Fonds aprì un piccolo atelier orologiero, che diresse fino al 1857; in seguito si occupò di ferrovie. Direttore delle ferrovie del Jura-Industriel (1857-74) e Giura-Berna-Lucerna (1874-84), promosse le linee regionali Tramelan-Tavannes, Ponts-La Sagne-La Chaux-de-Fonds e Mulhouse-Ensisheim, e presiedette l'Unione sviz. delle ferrovie a scartamento ridotto (1884-89). Fu deputato radicale al Gran Consiglio neocastellano (1857-74, 1884-89) e al Consiglio degli Stati (1869 -71). Fu inoltre cofondatore (1863), amministratore e revisore dei conti della Banca fed. Colonnello di Stato maggiore.

Riferimenti bibliografici

  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 900 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 17.6.1828 ✝︎ 29.3.1889