de fr it

AchilleGrospierre

25.5.1872 Le Locle, 10.12.1935 Berna, rif., di La Sagne. Figlio di Paul-Henri, orologiaio a La Sagne. Sylvie Angélique Monnier. Dopo le scuole elementari a Le Locle, seguì un apprendistato di orologiaio. Segr. (1903) della Federazione dei fabbricanti di casse d'orologio (pres. nel 1910) e della Federazione degli orologiai (1912), partecipò alla fondazione della Federazione sviz. dei lavoratori metallurgici e orologiai (FLMO) a Berna (1915), di cui fu segr. Fu redattore di La lutte syndicale. Oltre che membro del consiglio com. e del municipio di Le Locle, fu deputato socialista al Gran Consiglio neocastellano (1903-15) e Consigliere nazionale (1917-35). Nel suo scritto La restauration de l'industrie horlogère (1923) rivendicò l'idea di una comunità di lavoro tra imprenditori e sindacati dell'industria orologiera.

Riferimenti bibliografici

  • Histoire du syndicalisme ouvrier dans l'industrie horlogère, 1933
  • La conscience de Félix Jacot, 1935
  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 170 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Stettler, Peter: "Grospierre, Achille", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 30.01.2006(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/004518/2006-01-30/, consultato il 22.10.2021.