de fr it

Johann DanielHirter

6.6.1855 Berna, 4.10.1926 Berna, rif., di Mühlethurnen e Berna. Figlio di Johann, commerciante di legname e battelliere, e di Rosina Hofer. Imparentato con Carl Schenk. 1) Bertha Böhlen, figlia di Friedrich, proprietario di un birrificio e spedizioniere; 2) Susanna Maria Schürch, vedova Weber. Dopo le scuole a Berna e un apprendistato di commercio, divenne proprietario di una ditta di spedizioni e di commercio di carbone (1880). Fu deputato al Gran Consiglio bernese (1890-94) e al Consiglio nazionale (1894-1919, pres. 1905-06) per il partito radicale. Presiedette il partito radicale del cant. Berna, fu membro del comitato centrale (1898-1911) e temporaneamente pres. del partito radicale sviz. H. era un esempio, piuttosto raro nel cant. Berna, di politico radicale vicino agli ambienti commerciale, industriale e bancario. Si interessò soprattutto di banche, ferrovie e legislazione sociale. Si ritirò dalla vita politica dopo la sconfitta dei radicali nelle elezioni per il Consiglio nazionale del 1919. Fu pres. della Soc. di commercio e dell'industria della città, più tardi del cant. Berna, pres. della Banca cant. di Berna e primo pres. della Banca nazionale (1907-22). Fondatore e pres. della Camera di commercio bernese e membro della Camera di commercio sviz., fondò (1906) e fu il primo pres. (fino al 1919) del consiglio di amministrazione della Ferrovia del Lötschberg.

Riferimenti bibliografici

  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 173 sg.
  • Der Bund, 5.10.1926
  • NZZ, 5.10.1926
  • J. D. Hirter, 1855-1926, 1955
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.6.1855 ✝︎ 4.10.1926