de fr it

CarlKoechlin

5.11.1856 Basilea, 2.2.1914 Basilea, rif., di Basilea. Figlio di Alphons Koechlin. Abiatico di Karl Geigy. (1884) Elisabeth Iselin. Dopo un apprendistato commerciale, nel 1883 entrò nella fabbrica chimica di Johann Rudolf Geigy, suo zio, dove presto divenne direttore commerciale, socio e - dopo la trasformazione della ditta in soc. anonima - membro del consiglio di amministrazione (1901). Deputato liberal-democratico al Consiglio nazionale (1897-1902), partecipò alla stesura della legge sulla Banca nazionale e all'introduzione del traffico dei versamenti postali. Fu membro della Camera di commercio di Basilea (1898-1913, pres. dal 1906) e dei consigli di amministrazione della Ferrovia centrale svizzera (1893-95), delle FFS (1904-13) e della Banca nazionale (1906-07). Nel contempo detenne pure varie cariche pubbliche e di utilità pubblica: fece parte tra l'altro del tribunale civile di Basilea (1893-1900) e presiedette la Soc. basilese di pubblica utilità (1896-97). Fu tra i fondatori della Soc. operaia evangelico-sociale, per la quale si impegnò attivamente. Colonnello divisionario (comandante della divisione 2, 1905-08).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso StABS
  • Schweizerische Blätter für Handel und Industrie, 1914,n. 4, 61-63
  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 455 sg.
  • D. Königs, C. Koechlin (1856-1914), 2003
Completato dalla redazione
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 5.11.1856 ✝︎ 2.2.1914

Suggerimento di citazione

Hermann Wichers: "Koechlin, Carl", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 29.02.2024(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/004569/2024-02-29/, consultato il 27.05.2024.