de fr it

AristeLesquereux

1.9.1820 La Chaux-de-Fonds, 3.9.1883 Saint-Mandé (Ile-de-France), rif., di Les Planchettes, Le Locle e Valangin. Figlio di Ami, insegnante, e di Augustine Borle. (1846) Marianne Adèle Rosselet, figlia di David Henri. Libraio a La Chaux-de-Fonds, fu un sostenitore delle idee liberali, democratiche e repubblicane e un promotore della rivoluzione in seno alla commissione patriottica della sua città; dal 1848 partecipò attivamente alla vita pubblica. Tenente dei carabinieri (1856), contribuì a reprimere il movimento realista che mirava alla restaurazione dell'ancien régime. Deputato radicale al Gran Consiglio neocastellano (1848-52, 1860-64) e Consigliere agli Stati (1862-63), fu cofondatore della Ferrovia nazionale sviz. (1856) e membro del consiglio di amministrazione della Ferrovia del Jura-Industriel, figurando tra i 17 garanti del cosiddetto prestito del milione fed. (1858). Il suo trasferimento fuori cant., dapprima a Ginevra (1864) e poi a Parigi, fu probabilmente collegato a questo impegno finanziario.

Riferimenti bibliografici

  • Messager NE, 1885, 41 sg.
  • Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 908
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 1.9.1820 ✝︎ 3.9.1883

Suggerimento di citazione

Klauser, Eric-André: "Lesquereux, Ariste", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 04.04.2007(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/004584/2007-04-04/, consultato il 06.05.2021.