de fr it

Johann RudolfMerian

15.3.1797 Basilea, 25.10.1871 Basilea, rif., di Basilea. Figlio di Rudolf, commerciante, e di Elisabeth Socin. Fratello di Peter (->). (1828) Charlotte Bernoulli, figlia di Niklaus, speziale. Dopo una formazione commerciale a Basilea e Marsiglia, studiò matematica a Parigi e Gottinga, dove conseguì il dottorato nel 1827. Fu insegnante di matematica al liceo umanistico di Basilea (1829-41) e professore straordinario (1829), ordinario (1830-41) e onorario (1841) di matematica all'Univ. di Basilea, di cui amministrò il patrimonio per 35 anni. Dal 1820-21 fu attivo in politica quale esponente della cosiddetta Lega della virtù (Tugendbund), club politico moderatamente critico nei confronti delle autorità basilesi. Membro del Gran Consiglio di Basilea Città (1833-69), fece tra l'altro parte della commissione edile, che presiedette nel 1847-51. Deputato alla Dieta fed. (1847-48), insieme a Felix Sarasin (borgomastro di Basilea) tentò invano di intervenire come mediatore tra i cant. conservatori e quelli liberali radicali per scongiurare la guerra civile. Inoltre i due sollecitarono senza successo il generale Guillaume-Henri Dufour per evitare il coinvolgimento di Basilea in un'eventuale campagna contro il Sonderbund. Questa politica di neutralità influenzò a lungo negativamente l'immagine del cant. all'interno della Conf. Consigliere agli Stati di Basilea Città (1853-56), si oppose con successo alla creazione di un'Univ. fed.

Riferimenti bibliografici

  • AFam presso StABS
  • E. Bonjour, «Briefe von J. R. Merian an Peter Merian aus der Sonderbundszeit 1847/48», in BZGA, 1947, 173-202
  • E. His, Basler Staatsmänner des 19. Jahrhunderts, 1930, 120 sg.
  • E. Bonjour, «Basels Vermittlung in den Sonderbundswirren», in AHVB, 39, 1948, 25-70
  • E. Gruner, Bundesversammlung/L'Assemblée, 1, 456
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF