de fr it

Jean-PascalDelamuraz

Jean-Pascal Delamuraz nel suo ufficio a Palazzo federale. Fotografia di Roland Schlaefli, 1984 (Museo nazionale svizzero, Actualités suisses Lausanne).
Jean-Pascal Delamuraz nel suo ufficio a Palazzo federale. Fotografia di Roland Schlaefli, 1984 (Museo nazionale svizzero, Actualités suisses Lausanne).

1.4.1936 Vevey, 4.10.1998 Losanna, rif., di Longirod. Figlio di Henri, garagista e sindaco di Paudex, e di Ruth Ryser. Catherine Reymond, segr. di direzione, figlia di Frédéric, commerciante. Conseguita la licenza in scienze politiche all'Univ. di Losanna (1960), fu direttore amministrativo aggiunto dell'Esposizione nazionale del 1964 (1960-64) e segr. generale permanente del partito radicale vodese (1965-70). Consigliere com. (1966-69), municipale (1969-81) e sindaco (1974-81) di Losanna, fu Consigliere nazionale (1975-83) e Consigliere di Stato (Dip. dell'agricoltura, del commercio e dell'industria, 1981-83). Eletto al Consiglio fed. nel dicembre del 1983, diresse i Dip. militare (1984-86) e dell'economia pubblica; fu pres. della Conf. nel 1989 e nel 1996. Nel marzo del 1998 rassegnò le dimissioni per motivi di salute. Fu pres. onorario del Nuovo movimento europeo Svizzera (NOMES, 1998). Consigliere fed. molto popolare, fautore dell'adesione della Svizzera all'Unione europea, D. si battè per l'entrata nello Spazio economico europeo, respinta in votazione popolare nel 1992. In seguito si impegnò a favore della conclusione degli accordi bilaterali. Si dedicò inoltre alla riforma della politica agricola e alla liberalizzazione del mercato interno. L'accettazione da parte del popolo dell'adesione all'OMC nel 1996 fu uno dei maggiori successi della sua carriera.

Riferimenti bibliografici

  • L'Hebdo, 1998, n. 41
  • D. Margot, J.-P. Delamuraz, 1998
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF