de fr it

PierreSchumacher

11.10.1907 Cossonay, 29.2.2000 Cossonay, riformato, di Cossonay. Figlio di Albert Schumacher, agente giuridico patentato, e di Louise nata Baltinger. 1) (1937) Laurence Leresche, figlia di Laurent Leresche, spedizioniere; 2) (1973) Claudine Jenni, figlia di Alfred Jakob Jenni. Dopo la scuola superiore di commercio a Losanna, Pierre Schumacher ottenne il brevetto di notaio (1932) e fu attivo a Cossonay e a L'Isle. In seguito fu cancelliere della giudicatura di pace e giudice istruttore (dal 1934), sindaco di Cossonay (1951-1961), deputato radicale al Gran Consiglio vodese (1953-1961) e Consigliere di Stato (1961-1974, Dipartimento degli interni e della sanità), eletto tacitamente alla successione di Gabriel Despland. Dal 1965 si impegnò a favore della creazione del Centre hospitalier universitaire vaudois (CHUV). Fu inoltre presidente della Banque cantonale vaudoise (1962-1974) e membro del consiglio di amministrazione della Nouvelle Revue de Lausanne.

Riferimenti bibliografici

  • Archives cantonales vaudoises, Chavannes-près-Renens, Dossier Agence télégraphique suisse.
  • Bovard, Pierre-André: Le gouvernement vaudois de 1803 à 1962 (récit et portraits), 1982.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Meuwly, Olivier: "Schumacher, Pierre", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.09.2020(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/004888/2020-09-07/, consultato il 10.04.2021.