de fr it

SidneySchopfer

14.4.1862 Losanna, 28.7.1938 Losanna, rif., di La Praz. Figlio di Pierre François, commerciante, e di Aline Chapuisat. (1897) Cécile Debonneville, figlia di Julien, agricoltore, adottata dalla vedova di Victor Debonneville. Aiuto notaio, dopo studi di diritto a Losanna, inframmezzati da attività volte a finanziarli, si laureò (1892), conseguì il dottorato in legge (1894) e ottenne il brevetto di avvocato (1896). Dal febbraio all'ottobre del 1897 fu giudice cant. Avvocato, difese Moritz Conradi (1923) e fu pres. dell'ordine degli avvocati vodesi (1933-35). Municipale a Losanna da ottobre a dicembre del 1897, rifiutò la carica di sindaco. Fu poi consigliere com. (1898-1901) e deputato radicale al Gran Consiglio vodese (1913-29). Contrario alla convenzione del Gottardo, nel 1914 si candidò senza successo al Consiglio nazionale su una lista dissidente, nell'intento di battere Félix Bonjour, favorevole al trattato. Consigliere nazionale (1922-25), fu inoltre colonnello della giustizia militare e membro della Soc. elvetica (1880).

Riferimenti bibliografici

  • Helvétia: livre d'or de la section vaudoise, 1847-2003, 2003, 276
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Meuwly, Olivier: "Schopfer, Sidney", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 31.08.2011(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/004898/2011-08-31/, consultato il 28.10.2020.