de fr it

MauriceJeanneret-Minkine

12.8.1886 Saint-Imier, 13.12.1953 Losanna, rif., di Le Locle. Figlio di Henri Jeanneret, industriale orologiero e cristiano impegnato. 1) Louba Minkina, studentessa russa; 2) Marie-Louise Girard. Dopo gli studi di medicina a Losanna, prestò servizio medico volontario in Serbia (1914-15). Dalla sua esperienza nei Balcani prese spunto per lo studio del tifo esantematico. Cofondatore nel 1917 del partito indipendente dei giovani radicali, nel 1920 aderì al partito operaio socialista vodese, rappresentandone negli anni 1920-40 l'ala sinistra filosovietica. Nel 1923 fondò una cooperativa di costruzione e nel 1929 un gruppo di esploratori operai (precursori). In seguito agli avvenimenti del 9.11.1932 venne arrestato per offesa alla bandiera. Seguace di Léon Nicole, fu nel 1939 tra i principali fondatori della Federazione socialista sviz. (1939-41). Dal 1945 alla morte presiedette il partito del lavoro vodese (partito operaio popolare). In parallelo svolse un'importante attività nei consessi parlamentari: fu consigliere com. a Losanna (1918-33, 1946-53), deputato al Gran Consiglio vodese (1921-25, 1938-41, 1945-49, 1953) e al Consiglio nazionale (1947-52).

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso ACV
  • P. Jeanneret, Un itinéraire politique à travers le socialisme en Suisse romande: La vie du Dr M. Jeanneret-Minkine (1886-1953), 1991
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Maurice Jeanneret (nome alla nascita)
Dati biografici ∗︎ 12.8.1886 ✝︎ 13.12.1953