de fr it

AdrienMiéville

16.8.1890 Neuilly-sur-Seine (Parigi), 17.2.1964 Vevey, rif., di Lonay. Figlio di Henri, odontotecnico, e di Marie Estelan. 1) (1920) Berthe Félix, insegnante, figlia di Henri-Louis, commerciante; 2) (1940) Jeanne Unsworth, figlia di Georges Germain; 3) (1945) Emilie Dupraz, figlia di Louis Henri, agricoltore. Medico, fu consigliere com. liberale a La Tour-de-Peilz (1925-33). Indignato dalla sparatoria di Ginevra del 9.11.1932, in segno di protesta entrò a far parte del partito socialista vodese e venne eletto nel Gran Consiglio vodese (1933-37). Aderì poi al partito comunista (1937) e fu membro di diverse org. di sinistra, tra cui la Soc. Svizzera-Unione Sovietica e la Centrale sanitaria sviz. Durante la guerra sostenne attivamente i partigiani in Savoia. Membro fondatore del partito operaio e popolare (1944), venne imprigionato per attività politica illecita. Fu in seguito consigliere com. a Vevey (1946-64) e Consigliere nazionale (1947-50). Strinse amicizia con scrittori e artisti, tra cui Le Corbusier, Romain Rolland, Charles Ferdinand Ramuz. Fu membro dell'ass. studentesca Zofingia e venne insignito della medaglia della Resistenza franc.

Riferimenti bibliografici

  • Dossier ATS presso ACV
  • P. Jeanneret, Un itinéraire politique à travers le socialisme en Suisse romande, 1991
  • P. Jeanneret, Popistes, 2002, 708-719
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 16.8.1890 ✝︎ 17.2.1964

Suggerimento di citazione

Jeanneret, Pierre: "Miéville, Adrien", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 30.06.2010(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/004936/2010-06-30/, consultato il 24.11.2020.