de fr it

XaverBalthasar

13.11.1743 Willisau, 20.10.1814 Lucerna, catt., di Lucerna. Figlio di Johann Ulrich Mauritz, membro del Gran Consiglio. (1767) Maria Anna Pfyffer von Altishofen. Frequentò il collegio dei gesuiti (1755-61) e studiò filosofia a Lucerna (1761-63). Dal 1772 fece parte del Gran Consiglio e dal 1775 del Piccolo Consiglio di Lucerna. Balivo a Ruswil e Wolhusen (1781-83), fu poi preposto all'amministrazione del magazzino dei grani (1782-88), esattore (1790-91) e signore giustiziere di Emmen. Durante l'Elvetica fu rappresentante del popolo (1798) e giudice cant. (1801 e 1802); nel 1801 e 1802 fu inviato alla Dieta. Membro del Gran Consiglio e del Piccolo Consiglio lucernesi (1803-14), fece parte del Consiglio dell'educazione e della giustizia e della Camera diplomatica e di polizia. Ad eccezione di una breve interruzione durante l'Evetica, riuscì a mantenere una posizione di notevole prestigio sociale e politico fino alla morte.

Riferimenti bibliografici

  • R. Abplanalp, "zu einem ratsherrn gar nit erzogen", mem. lic. Zurigo, 1990
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Franz Xaver Ulrich Balthasar (nome alla nascita)
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 13.11.1743 ✝︎ 20.10.1814

Suggerimento di citazione

Abplanalp, Richard: "Balthasar, Xaver", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 26.03.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/005123/2009-03-26/, consultato il 08.03.2021.