de fr it

Christoph vonAlbertini

12.2.1774 La Punt-Chamues-ch, 23.12.1848 Coira, rif., di La Punt-Chamues-ch. Figlio di Peter, governatore della Valtellina, e di Ursina Planta von Wildenberg. Elisabeth Gugelberg von Moos, di Maienfeld. Dapprima educato da un precettore, compì in seguito studi giur. a Giessen e Marburgo. Fu membro del governo interinale filoaustriaco (1799) e primo tenente nella compagnia del conte Rudolf von Salis-Zizers (1800-01). Nel 1808 si stabilì e ottenne la cittadinanza a Coira; tra il 1818 e il 1829 fu sei volte borgomastro della città. Membro del Piccolo Consiglio grigione (1808), fu delegato alla Dieta fed. nel 1813 e Granconsigliere (1815-30). Fece parte della deputazione grigione inviata all'inizio del 1815 al congresso di Vienna; incaricata di ottenere a nome del cant. e dei privati un indennizzo per la perdita, avvenuta nel 1797, dei territori soggetti (Valtellina), e di trattare la restituzione di Bormio e Chiavenna, non riuscì tuttavia a portare a termine con successo la sua missione, anche a causa di divergenze con i negoziatori sviz. I componenti della deputazione furono perciò accusati di aver badato più agli interessi privati che a quelli del cant.; l'accusa tuttavia non è documentabile. Cofondatore nel 1808 di una cassa di risparmio destinata ai ceti meno abbienti dei Grigioni (la Zinstragende Ersparniskasse), A. fu attivo in molti settori della vita pubblica, impegnandosi per la costruzione di nuove strade, la riforma dei trasporti e lo sfruttamento delle miniere nella valle dell'Albula. Figura di spicco dei conservatori, si oppose tuttavia con fermezza al colpo di stato reazionario del 1814.

Riferimenti bibliografici

  • Relazione di C. von Albertini sul congresso di Vienna, presso ASGR
  • Erinnerungen an C. von Albertini, 1849
  • Metz, Graubünden, 1
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ≈︎ 12.2.1774 ✝︎ 23.12.1848