de fr it

WalterLiesch

13.1.1898 Bönigen, 23.11.1978 Surava, catt., di Surava e Alvaneu. Figlio di Moritz, portinaio. 1) Lydia Laim, figlia di Benedict, commerciante a Surava; 2) Martha Deckenbach, di Vienna. Si formò alla scuola magistrale di Coira. Fu manovale (1918-20), insegnante elementare (1920-22), direttore (1922) e poi proprietario (dal 1926) della fabbrica di fette biscottate Laim e agricoltore a Surava. Fu sindaco di Surava (1923-27, 1931-35 e 1939-41), pres. del circ. di Belfort e deputato al Gran Consiglio grigionese (1927-35 e 1939-41). Fu fondatore e pres. del partito cristiano-sociale del cant. Grigioni (1936-41). Dopo la rinuncia dei conservatori (1941), fu eletto al Piccolo Consiglio come candidato comune dei conservatori e dei cristiano-sociali e ne divenne pres. nel 1945 e nel 1950. Capo del Dip. delle costruzioni e delle foreste, tra il 1942 e il 1950 fu al centro del dibattito sulle possibilità e i limiti dei numerosi progetti di costruzione di centrali idroelettriche nei Grigioni.

Riferimenti bibliografici

  • Ein wechselvolles Leben, 1975
  • Bündner Jahrbuch, 1980, 146 sg.
Link
Altri link
e-LIR
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 13.1.1898 ✝︎ 23.11.1978

Suggerimento di citazione

Simonett, Jürg: "Liesch, Walter", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 22.01.2008(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/005324/2008-01-22/, consultato il 01.12.2020.