de fr it

FridolinTrümpy

24.2.1799 Ennenda (oggi com. Glarona), 19.6.1870 Ennenda, rif., di Ennenda. Figlio di Fridolin, commerciante, e di Susanna Tschudi. 1) (1825) Ursula Dinner, figlia di Fridolin, commerciante e membro del Consiglio; 2) (1838) Katharina Blumer, figlia di Othmar; 3) (1842) Elsbeth König, figlia di Johann Heinrich, orafo. Dopo una formazione commerciale a Saint-Blaise, lavorò per il negozio all'ingrosso Jenny & Trümpy in Polonia (1817) e, fino al 1824, fu corrispondente e contabile della ditta a Odessa (esportazione di cereali). Conservatore, fu membro del Consiglio (1826), comandante della milizia rif. (1834), membro delle Commissioni di Stato e di polizia (1837-39), amministratore del fondo di riserva della Chiesa rif., giudice d'appello (1839-45) nonché municipale e pres. del com. parrocchiale e scolastico di Ennenda (1840-70). Fu inoltre amministratore dell'orfanotrofio (1831-37 e 1842-63) e fece parte dell'ufficio per l'assistenza degli orfani, del Concistoro (Stillstand) e del sinodo (1870).

Riferimenti bibliografici

  • Neue Glarner Zeitung, 21.6.1870
  • Glarner Landbote, 22.6.1870
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 24.2.1799 ✝︎ 19.6.1870

Suggerimento di citazione

Feller-Vest, Veronika: "Trümpy, Fridolin", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 16.08.2011(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/005373/2011-08-16/, consultato il 22.01.2021.