de fr it

AlfredWild

9.11.1915 Appenzello, 2.12.2001 Appenzello, catt., di Appenzello. Figlio di Anton, contabile e giudice cant., e di Frieda Locher. Fratello di Anton (->). Cugino di Norbert (->). (1943) Rosmarie Fritsche, figlia di Albert, commerciante di ricami. Dopo le scuole ad Appenzello, compì un apprendistato come droghiere a Vouvry (1932-35), frequentò la scuola superiore sviz. di drogheria a Neuchâtel (1935-36) e fu proprietario della drogheria Merkur ad Appenzello (1938-83). Fu giudice del tribunale com. di Appenzello (1946-48 e 1954-55), giudice cant. (1955-65), responsabile del Dip. di giustizia e polizia nel governo di Appenzello Interno (1966-74) e quindi deputato al Gran Consiglio cant. Di orientamento liberale, svolse le sue funzioni in modo discreto e con senso del dovere e trasformò la polizia cant. in un moderno corpo di polizia.

Riferimenti bibliografici

  • IGfr., 31, 1988, 109; 42, 2001, 113; 43, 2002, 105, 172 sg.
  • AJb, 129, 2001, 199
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 9.11.1915 ✝︎ 2.12.2001

Suggerimento di citazione

Weishaupt, Achilles: "Wild, Alfred", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 30.08.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/005624/2012-08-30/, consultato il 27.10.2020.