de fr it

PaulZeller

8.3.1924 Appenzello, 25.5.2012 San Gallo, catt., di Appenzello. Figlio di Paul, maestro pittore, e di Emilia Mösler. (1952) Verena Streule, figlia di Josef Anton, agricoltore. Dopo le scuole elementare e reale ad Appenzello, seguì un apprendistato di pittore presso il padre, di cui nel 1952 rilevò la ditta. Fu membro del tribunale distr. di Appenzello (1964-66), primo "capitano" o sindaco di Schwende (1966-79, in questa veste anche membro del Gran Consiglio di Appenzello Interno) e alfiere di Appenzello Interno (1979-90, quindi anche membro del Gran Consiglio). Conservatore, diede un contributo determinante all'adozione del nuovo Codice di procedura penale del 1986. Fece parte del consiglio di banca della Banca cant. di Appenzello Interno (1972-80) e della commissione dell'economia pubblica (1972-79). Fu membro (1950-92) e pres. (dal 1962) del comitato direttivo della sezione di Appenzello della Cassa malati della Svizzera orientale, pres. della Fondazione Winkelried di Appenzello Interno (1959-79) e pres. del gruppo regionale di Appenzello Interno del Touring Club sviz.

Riferimenti bibliografici

  • IGfr., 31, 1988, 117
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Weishaupt, Achilles: "Zeller, Paul", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 05.02.2014(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/005634/2014-02-05/, consultato il 24.10.2020.