de fr it

Josef AntonSchön

2.9.1788 Menzingen, 15.8.1850 Zugo, catt., di Menzingen. Figlio di Joseph Silvan e di Elisabeth Hegglin. Gertrud Zürcher, figlia di Peter Joseph, contadino agiato e Consigliere, di Menzingen. Frequentò brevemente la scuola dell'abbazia di Einsiedeln e in seguito fu oste e commerciante. Fu municipale (1812-21) e sindaco (1817-21) di Menzingen e deputato al Gran Consiglio zughese (1821-22 e 1829-33). A causa di divergenze nel com. si dimise dalla carica di sindaco (1821) e si trasferì a Buonas (com. Risch), dove gestì una fiorente locanda (1823-32). Fu inviato alla Dieta fed. (1829-32 e 1841) e cancelliere cant. (1832-48, dopo un'elezione controversa con acquisto di voti). Fu cofondatore della Mittwochsgesellschaft (1837), ass. che riuniva la borghesia cittadina colta di indirizzo liberale. Di condizioni modeste, compì un'ascesa sociale negli ambienti liberali e acquisì notevole ricchezza; nel 1839 fu tra i fondatori della Cassa di risparmio del cant. Zugo.

Riferimenti bibliografici

  • E. Zumbach, «Die Landschreiber des Kantons Zug», in Gfr., 122, 1969
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Appartenenza familiare
Dati biografici ∗︎ 2.9.1788 ✝︎ 15.8.1850

Suggerimento di citazione

Morosoli, Renato: "Schön, Josef Anton", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 21.11.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/005743/2012-11-21/, consultato il 28.10.2020.