de fr it

MaximeQuartenoud

16.6.1897 Treyvaux, 14.5.1956 Friburgo, catt., di Treyvaux. Figlio di Constant, fabbro, e di Mélanie Schouwey. 1) Yvonne Butty, figlia di Louis Joseph; 2) Germaine Pauchard, figlia di Pierre. Frequentò il collegio Saint-Michel e studiò diritto a Friburgo, conseguendo la licenza nel 1922. Notaio, nel 1922 rivestì la carica di giudice del tribunale della Sarine. Deputato conservatore al Gran Consiglio friburghese (1926-35), fu Consigliere di Stato (1935-56; Dip. dell'interno), Consigliere nazionale (1935-47) e Consigliere agli Stati (1947-56). Fu segr. dell'Unione dei contadini friburghesi e redattore del giornale Le paysan fribourgeois. Grande conoscitore del dialetto e ammiratore dell'abate André Savoy, a lui si deve in particolare l'introduzione degli assegni fam. nel 1945. Capofila indiscusso dei contadini friburghesi, fu una delle personalità politiche di spicco del suo cant.

Riferimenti bibliografici

  • La Liberté, 15 e 16.5.1956
  • Tribune de Genève, 15.5.1956
  • Encycl.FR, 2, 495
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Marius Michaud: "Quartenoud, Maxime", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 16.11.2009(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/005864/2009-11-16/, consultato il 25.11.2022.