de fr it

EmilWalter

29.1.1872 Winterthur, 19.1.1939 Zurigo, rif., dal 1879 di Winterthur. Figlio di Albert, insegnante di scuola superiore e rivoluzionario durante i moti del 1848, di Monaco di Baviera, e di Anna Margarethe Hofmann. 1) (1896) Marie Hüni; 2) (1911) Anna Frida Isler, insegnante elementare, figlia di Friedrich, calzolaio; 3) (1930) Fanny Angst, figlia di Arnold. Trascorsa l'infanzia in orfanotrofio a Winterthur, frequentò la scuola magistrale di Küsnacht (ZH, 1887-91) e fu supplente. Si formò come docente di scuola secondaria a Zurigo (1893-96), attività che svolse a Winterthur (1895-1903), e fu cofondatore (1903) e redattore (fino al 1909) della Winterthurer Arbeiterzeitung. Consigliere com. a Winterthur (1898-1903), fu deputato al Gran Consiglio zurighese (1902-20) e municipale a tempo parziale (dicastero di polizia, 1903-10). Fu inoltre redattore di Der Grütlianer (1908-11), insegnante di scuola secondaria a Zurigo (1911-20) e, quale vicepres. della Soc. del Grütli (pres. centrale nel 1916-17), membro della direzione del PS sviz. (1912-15). Consigliere di Stato zurighese (1920-29, Dip. delle finanze e, dal 1923, delle costruzioni), fece parte dei consigli di amministrazione delle Forze motrici del cant. Zurigo e di quelle della Svizzera nordorientale. Ebbe un ruolo di rilievo in seno al movimento operaio di Winterthur fino al 1910, quando non venne rieletto in municipio a causa della sua posizione durante lo sciopero dei muratori (1909-10). Grütliano di spicco, fu sempre confermato in Consiglio di Stato con il sostegno dei partiti borghesi. In diversi scritti si espresse a favore dell'introduzione del sistema proporzionale.

Riferimenti bibliografici

  • Winterthurer Arbeiterzeitung, 20.1.1939
  • F. R. Blaser, Der Grütlianer, 1956, 57
  • W. Schneider, Die Geschichte der Winterthurer Arbeiterbewegung, 1960, 77 sg., 103-109, 112 sg., 248
  • S. G. Schmid, Die Zürcher Kantonsregierung seit 1803, 2003, 363
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF