de fr it

GustavWenk

31.3.1884 Augst, 13.3.1956 Riehen, senza confessione, di Basilea e Lampenberg. Figlio di Eduard (1884), contadino, e di Margaretha Graf. (1908) Lisette Bieder, figlia di Eduard, oste. Fu maestro di scuola elementare e secondaria. Fece parte del Gran Consiglio di Basilea Città per il PS (1914-25). Venne condannato al carcere per aver partecipato attivamente allo sciopero generale (1918). Fu Consigliere di Stato (1925-53) e Consigliere agli Stati (1935-56, pres. 1948-49). Presiedette la Federazione degli operai delle ferrovie (precorritrice del SEV), la Soc. sviz. delle autostrade e, dal 1946 al 1956, il consiglio di amministrazione della Fiera campionaria di Basilea. Come capo del Dip. degli interni contribuì in maniera determinante allo sviluppo della socialità nel cant. Basilea Città (istituzione dell'AVS, legge sulle vacanze); in materia di traffico sostenne la navigazione sul Reno, la flotta d'alto mare e il traffico aereo. Pres. della commissione fed. della pianificazione stradale, si impegnò per la realizzazione della rete di strade nazionali. Cresciuto in una fam. di metodisti, era considerato un cristiano indipendente. Nel 1949 l'Univ. di Basilea gli conferì il dottorato h.c.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo presso StABS
  • M. Wullschleger, «Ständerat und Regierungsrat Dr. h.c. G. Wenk», in Basler Jahrbuch, 1957, 68-73
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF