de fr it

NiklausHeer

18.2.1775 Glarona, 25.5.1822 Glarona, rif., di Glarona. Figlio di Cosmus (->) e di Anna Katharina Blumer. Fratello di Joachim (->). (1797) Anna Katharina Tschudi, figlia di Johannes, commerciante. Dopo una formazione commerciale a Basilea, nel 1798 si trasferì a Berna con le truppe glaronesi quale aiutante maggiore. Primo cancelliere della Camera amministrativa del cant. Linth all'inizio della Repubblica elvetica, nel 1799 fu viceprefetto a Berna durante l'interim e nell'ottobre di quell'anno prefetto nazionale del cant. Linth. I suoi sforzi per alleviare la miseria provocata dalla guerra e dalla pressione fiscale, ne fecero un intermediario tra il governo dell'Elvetica e i sui concittadini. Nel 1802 fece parte della Dieta cant. e della Costituente cant. Dopo il ritiro dell'esercito franc. impedì una rivolta a Glarona. Nel luglio dello stesso anno lasciò la carica di prefetto nazionale, dopo che la Landsgemeinde gli aveva conferito il mandato di Vicelandamano. Alla Consulta di Parigi (1802-03) rappresentò i cant. Glarona e San Gallo e firmò l'Atto di mediazione. Dopo la reintroduzione della vecchia Costituzione, fu a più riprese Landamano di Glarona (1803-06, 1808-11, 1813-16 e 1818-21) e inviato alla Dieta fed. (1803-20). Quale membro di una delegazione della Conf. nel dicembre del 1804 assistette all'incoronazione imperiale di Napoleone. Prese parte all'elaborazione del Patto fed. del 1815 come esponente della commissione diplomatica della "lunga Dieta". Esperto di questioni militari e di politica commerciale, nel 1804 assunse la direzione del commissariato di guerra, appena istituito. Durante l'occupazione delle frontiere (1805, 1809, 1813 e 1815) fu attivo come primo commissario di guerra e nel 1810 come ispettore generale dei posti di confine della Conf. Collaborò alla riforma dell'esercito e ai lavori preparatori in ambito giur. per l'introduzione del regolamento militare (1817). Il cant. Glarona gli deve la pubblicazione del Codice cant. (Landbuch) del 1807, il miglioramento dell'assistenza pubblica e delle tutele, la repressione del commercio delle cariche, le migliorie in campo militare e scolastico e il promovimento dei lavori di bonifica nella pianura della Linth (Linthwerk).

Riferimenti bibliografici

  • C. Weber, Landammann N. Heer 1775-1822, 1921
  • J. J. Kubly-Müller, «Die Landammänner von Glarus 1242-1928», in JbGL, 47, 1934, 251-255, 261-263, 265 sg.
  • L'Etat-major, 3, 84 sg.
  • B. Glaus, Der Kanton Linth der Helvetik, 2005, 46-56
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 18.2.1775 ✝︎ 25.5.1822