de fr it

AméliaChristinat

6.2.1926 Corticiasca,7.9.2016, catt., di Corticiasca. Figlia di Eugenio Petralli, ramaio, e di Maria-Maddalena Minuzzi, contadina. Emile C., amministratore postale. Ebbe due figli. Dopo essersi diplomata sarta alla scuola professionale di Lugano, nel 1946 si stabilì a Ginevra: fu dapprima operaia presso la ditta Tavaro SA, poi funzionaria all'ufficio degli assegni postali. Sindacalista, dal 1961 fu membro del partito socialista ginevrino. Fu consigliere com. (1967-69), deputata al Gran Consiglio (1969-80) e Consigliere nazionale (1978-87). C. si impegnò in particolar modo per l'ottenimento del voto alle donne. Convinta dell'importanza del ruolo economico e sociale delle casalinghe, partecipò alla creazione della Federazione romanda delle consumatrici. Fu tra le prime donne a essere eletta nei legislativi com. e cant. e nel Consiglio nazionale.

Riferimenti bibliografici

  • M. Baettig, Ceux qui font Genève, 1988
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Mottu-Weber, Liliane: "Christinat, Amélia", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 27.09.2016(traduzione dal francese). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/006248/2016-09-27/, consultato il 18.01.2021.