de fr it

EmilNietlispach

20.2.1887 Beinwil (Freiamt), 22.7.1962 Lucerna, catt., di Beinwil. Figlio di Jakob (->). Anna Josefine Martha Henggeler, di Unterägeri. Dopo il liceo a Svitto, studiò diritto a Berna, Berlino e Parigi, conseguendo il dottorato a Berna. Cancelliere del tribunale di Lenzburg, dal 1915 fu titolare di uno studio legale a Wohlen (AG). Membro del Gran Consiglio argoviese (1916-42, pres. nel 1921-22) e del Consiglio nazionale (1922-42, pres. nel 1940-41), dal 1940 al 1942 presiedette il gruppo parlamentare catt. conservatore e la commissione dei pieni poteri. Divenne inoltre pres. del partito conservatore (1935-40) e giudice al Tribunale fed. delle assicurazioni (1942-59, pres. nel 1950-51 e nel 1958-59). Promotore dell'Unione catt. dei contadini, fu cofondatore dell'Unione dei contadini del Freiamt a Muri (AG) nel 1924 e dell'Unione catt. dei contadini argoviesi nel 1925. Si adoperò per il risanamento delle finanze fed., per i diritti popolari nonché per la riforma e la razionalizzazione dei servizi del parlamento.

Riferimenti bibliografici

  • 100 Jahre CVP Aargau, 1892-1992, 1992
  • D. Wicki, Der aargauische Grosse Rat, 1803-2003, 2006
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Wohler, Anton: "Nietlispach, Emil", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 24.08.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/006452/2009-08-24/, consultato il 30.10.2020.