de fr it

ErnstSpeiser

6.6.1889 Basilea, 9.1.1962 Zollikon, rif., di Basilea. Figlio di Paul (->) e di Elisabeth Sarasin. Fratello di Andreas (->) e di Marie (->). Fratellastro di Felix (->). (1921) Ruth Haegler, figlia di Sebastian Karl. Dopo il liceo umanistico a Basilea, fu commerciante in Francia, Inghilterra, Estremo Oriente e negli Stati Uniti. Presso la Brown Boveri & Cie fu vicedirettore (1931), direttore commerciale responsabile delle relazioni con le autorità e le ass. economiche (1938-55) e membro del consiglio di amministrazione (1955-62). Capo dell'ufficio fed. di guerra per l'industria e il lavoro (1941-46), fece parte della commissione consultiva per la sorveglianza dell'importazione e dell'esportazione. Radicale, fu deputato al Consiglio nazionale (1943-48) e al Consiglio degli Stati (1948-61) per il cant. Argovia e candidato al Consiglio fed. (1947). Verso la fine della guerra negoziò con gli Alleati misure economiche in vista della fine imminente delle ostilità. Nel dopoguerra si impegnò per la ricostruzione delle infrastrutture nell'Europa occidentale. Nel 1950 fu insignito del dottorato h.c. in diritto dell'Univ. di Basilea.

Riferimenti bibliografici

  • Badener Tagblatt, 11.1.1962
  • Brown Boveri Hauszeitung, 1962, n. 2
  • Pubbl. CIE, 10, 99-114
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF

Suggerimento di citazione

Zehnder, Patrick: "Speiser, Ernst", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.11.2012(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/006577/2012-11-07/, consultato il 19.06.2021.