de fr it

Gottinga

L'avvio di intensi rapporti tra la Svizzera e G. risale a dopo la fondazione dell'Univ., nel 1734. Nel XVIII sec., la Georgia Augusta, che si rifaceva al pensiero illuminista, era fra i centri di istruzione più aperti. Dal 1736 al 1753 il bernese Albrecht von Haller vi insegnò medicina e botanica e promosse l'Acc. delle scienze, il teatro anatomico, la scuola di disegno, il giardino botanico e la clinica ostetrica. Fra gli studenti sviz. che conseguirono il dottorato con lui, vi fu il suo biografo Johann Georg Zimmermann. Fino al 1800, 265 Svizzeri studiarono a G. (81 di Berna, 41 di Sciaffusa, 28 di Zurigo, 13 di Ginevra e 12 di Basilea), spec. nelle facoltà di diritto (103), medicina (71), teol. (52) e filosofia (22). Alcuni di loro (Isaak Iselin, Johannes von Müller, Johann Heinrich Rahn, Albrecht Rengger, Philipp Albert Stapfer) ebbero posizioni importanti in Svizzera, in particolare durante la Repubblica Elvetica, e vi diffusero i principi dell'Illuminismo. Studiosi sviz. pubblicarono contributi su riviste di G., mentre eruditi locali espressero il loro parere sulla Svizzera; tra questi, August Ludwig Schlözer criticò l'affare Waser di Zurigo, che nel 1782 spinse alcuni studenti zurighesi a un temporaneo cambio di Univ. Le relazioni tra la Svizzera e il Göttinger Hainbund, un circolo di poeti ammiratori di Friedrich Gottlieb Klopstock, si rifletterono nel suo organo, la rivista letteraria Göttinger Musenalmanach; gli idilli di Johann Heinrich Voss furono influenzati da Salomon Gessner. La Svizzera compare anche in racconti di viaggio di eruditi di G., come Christoph Meiners, che si espresse in tono conciliante, e Friedrich Blumenbach, che propose riflessioni sulla malinconia. Il dialogo acc. fra l'Univ. di G. e gli atenei sviz. proseguì nel XIX e XX sec., ad esempio attraverso scambi di professori (Karl Barth, Peter Debye, Walter Heitler, Rudolf Schenda, Walther Zimmerli). Diversi Svizzeri furono insigniti di onorificenze dell'Univ. o divennero membri dell'Acc. di G.

Riferimenti bibliografici

  • W. von Kempen, «Schweizer Studenten an der Göttinger Universität bis 1800», in Genealogie und Heraldik, 2, 1950, 229-233
  • W. Gresky, «Materialien über Schweizer Studenten der Göttinger Universität», in Göttinger Jahrbuch, 1973, 243-261
Link
Controllo di autorità
GND