de fr it

Tubinga

Città univ. del Baden-Württemberg, situata lungo il Neckar 45 km a sud di Stoccarda, che nel semestre invernale 2011-12 contava 25'849 studenti. Pop: 89'011 ab. nel 2011. Dotata di diritti civici dal 1231, nel 1342 divenne proprietà dei conti von Württemberg. Nel 1476 il futuro duca del Württemberg Eberhard im Bart, ottenuto il privilegio papale e ispirandosi ampiamente al modello basilese, fondò l'Univ., che aprì i battenti nel 1477 e attirò fin dall'inizio numerosi studenti conf. dell'area germanofona. Grazie alle ricerche di Felici Maissen, l'immatricolazione di studenti sviz. è ben documentata fino alla prima guerra mondiale. Nell'ateneo insegnarono anche diversi studiosi provenienti dalla Conf. Influenzata dall'Umanesimo e dalla Riforma, nel XVI sec. l'Univ. di T. ebbe stretti contatti spec. con Zurigo e Basilea. In epoca moderna personalità sviz. quali Heinrich Bullinger e Albrecht von Haller furono in corrispondenza con eruditi di T. L'afflusso di studenti sviz. dai Grigioni, Sciaffusa e Turgovia si mantenne stabile, mentre diminuì il numero di quelli provenienti da T. a Basilea. Nel XVII sec. le immatricolazioni di Svizzeri all'Univ. di T. conobbero un calo, per poi riprendersi solo lentamente nel XVIII sec. (con l'eccezione della rapida crescita degli studenti da Sciaffusa) e raggiungere livelli massimi nel XIX sec., spec. dopo la creazione della facoltà di teol. catt. (1817). Tra il 1801 e il 1900 oltre la metà degli iscritti sviz. all'Univ. di T. studiò teol. Le nomine, nel 1839 risp. nel 1847, di David Friedrich Strauss all'Univ. di Zurigo (affare Strauss) e di Eduard Zeller all'Univ. di Berna, entrambi teologi liberali e rappresentanti della scuola di T., suscitarono forti controversie. Ex studenti dell'ateneo di T. ricoprirono importanti cariche ecclesiastiche catt. in Svizzera, come Friedrich Fiala, vescovo di Basilea, e Augustin Egger, vescovo di San Gallo. Nel XIX sec. dalla Svizzera ci si rivolse all'Univ. di T. per perizie giur. Le relazioni acc., rafforzatesi nel XX sec. in particolare con la nomina di professori sviz., tra cui Ferdinand Elsener e Hans Küng, proseguivano anche all'inizio del XXI sec.

Riferimenti bibliografici

  • F. Thomae, «Die in Tübingen immatrikulirten Basler von Gründung der Universität 1477 bis zum Jahre 1832», in Basler Jahrbuch, 1888, 216-224
  • R. Rau, «Der Beitrag der Basler Hochschule zu den Anfängen der Universität Tübingen», in BZGA, 52, 1953, 14-36
  • F. Maissen, «Schweizer Professoren an der Universität Tübingen 1477-1914», in ZSK, 87, 1993, 127-132
Link
Controllo di autorità
GND