de fr it

Leida

Situata nei Paesi Bassi, nella provincia dell'Olanda meridionale, tra Amsterdam e L'Aia, nel 2005 L. contava 118'371 ab. Fondata nel 1575 da Guglielmo d'Orange, in epoca moderna l'Univ. calvinista fu l'ist. estero più frequentato dagli studenti sviz. (800-900), provenienti soprattutto da Berna, ma anche da Ginevra, Zurigo, Paese di Vaud, Basilea e Sciaffusa; se si considerano i viaggi di studio, con soggiorni non necessariamente prolungati, gli studenti raggiunsero punte massime nel periodo 1650-1750. Gli studenti di teol., inizialmente in maggioranza (1650-75), furono successivamente avvicinati (1676-1700), raggiunti (1701-25) e infine ampiamente superati (1726-50) da quelli di diritto. Degna di nota fu anche la costante progressione degli studenti di medicina, divenuti anch'essi più numerosi di quelli di teol. durante il periodo 1726-50. Fra i 60 medici sviz. che si formarono con Hermann Boerhaave (1668-1738), uno dei più influenti medici del XVIII sec., figurano Johannes Gessner, Johann Friedrich von Herrenschwand, Théodore Tronchin e Othmar Zwicky. Nel XVIII sec. diversi studiosi di L. ebbero un ruolo rilevante come corrispondenti epistolari di scienziati sviz., tra cui Johann Jakob Scheuchzer, Albrecht von Haller e Charles Bonnet. Dal 1586 al 1666 l'Univ. di Basilea ospitò una ventina di studenti di L. Diversi Svizzeri insegnarono nell'ateneo olandese, che diede notevoli impulsi al tardo umanesimo e al neostoicismo. La teol. fed. e l'orientalistica di Leida contribuirono ad arricchire il pensiero teol., che con il cartesianismo e il giusnaturalismo ebbe una notevole influenza sul primo Illuminismo sviz., spec. nelle città rif. Manuali redatti da professori attivi a L., come Franco Burgersdijk, vennero adottati dagli ist. superiori di Basilea, Zurigo e Sciaffusa. Dal 1800 l'Univ. divenne meno attrattiva per gli studenti sviz. e i contatti acc. divennero occasionali.

Riferimenti bibliografici

  • A. Rivier, «Die Schweizer auf der Hochschule Leiden 1575-1875», in ASG, 6, 1875, 138-160
  • F. Walter, Niederländische Einflüsse auf das eidgenössische Staatsdenken im späten 16. und frühen 17. Jahrhundert, 1979
  • S. Heller, Boerhaaves Schweizer Studenten, 1984
Link
Controllo di autorità
GND