de fr it

Palatinato

Il P. costituì un piccolo principato elettorale, che si estendeva su entrambe le sponde dell'alto Reno. Sviluppatosi a partire dal ducato di Baviera, fu indipendente dal 1329 al 1777 (tranne durante la guerra dei Trent'anni), anno in cui venne nuovamente riunito alla Baviera. Il suo territorio corrispose solo in parte a quello dell'odierno Land ted. della Renania-P.

Già nel 1446 il principe elettore Ludovico IV del P. mediò con successo durante la Vecchia guerra di Zurigo. Nel XV sec. i Conf. promossero ripetutamente trattative per concludere un'alleanza più stretta con il principato. Sotto l'influenza di Heinrich Bullinger, nel 1559 il principe elettore Federico III, sostenuto anche da altri religiosi conf., introdusse la Riforma. Vista la carenza di teologi nel P., dopo la guerra dei Trent'anni e fino al 1800 soprattutto ecclesiastici e docenti sviz. rif. (140 dalla sola Zurigo) trovarono un'occupazione nel principato. L'Univ. di Heidelberg, uno degli atenei più antichi dell'Impero e polo d'attrazione per gli studenti conf. già prima della Riforma, nel 1655 conferì una cattedra a Johann Heinrich Hottinger, poi nominato membro del Consiglio ecclesiastico palatino nel 1656. Contemporaneamente inviato dei cant. rif., Hottinger esercitò una forte influenza sul piano religioso e politico. Alcuni eruditi del P. si trasferirono nella Conf., come Georg Müller, divenuto professore di filosofia a Losanna nel 1628. Attorno al 1645 i cant. rif. insieme ai Paesi Bassi si impegnarono a favore del completo ripristino della dignità di principato elettorale per il P., perduta durante le vicende belliche. Dal 1650 al 1676 i cant. rif. concessero crediti ai principi per un ammontare totale di 120'000 talleri imperiali. Colpito da un forte calo demografico in seguito alla guerra dei Trent'anni, dopo il 1650 il P. divenne un'importante area di immigrazione e di transito per migliaia di persone provenienti dalle campagne basilesi, bernesi e zurighesi. Attorno al 1660 anabattisti conf. si rifugiarono nel principato (ad esempio a Ibersheim nei pressi di Worms), dove furono attivi come contadini. Mercenari conf. furono al servizio dei principi elettori dalla metà del XVII sec.; dal 1717 esistette una vera e propria Guardia sviz.

Riferimenti bibliografici

  • M. Schaab, Geschichte der Kurpfalz, 2, 1992, 109-123, 124-144
  • LexMA, 6, 1837 sg., 2013-2018
  • R. Paul, «Die Pfalz - ein Ein- und Auswanderungsland», in Kurpfalz, a cura di A. Schweickert, 1997, 205-229
  • H. U. Pfister, Fremdes Brot in deutschen Landen, 2001, 3-19, 27 sg.
Link
Controllo di autorità
GND