de fr it

JakobSchmidheiny

21.6.1875 Heerbrugg (com. Balgach), 8.1.1955 Heerbrugg, rif., di Balgach. Figlio di Jakob (->). (1904) Fanny Alder, figlia di Otto, commerciante. Dopo la scuola cant. a San Gallo e la scuola di commercio a Neuchâtel, ottenne il diploma di ingegnere civile al Politecnico fed. di Zurigo (1899). Fino al 1902 fu attivo quale ingegnere in Svizzera e in Italia. Nel 1905 rilevò con il fratello Ernst (->) le fabbriche di laterizi paterne, che diresse da solo dal 1907. Nel 1912 fece parte del consiglio di amministrazione delle Zürcher Ziegeleien (delegato, 1926-33; pres., 1933-55), sorte da una fusione, che divennero la più grande impresa sviz. del settore edile (oggi Conzzeta SA). S. sviluppò nuovi prodotti, ad esempio il mattone isolante. Partecipò alla fondazione della fabbrica di automobili Safir a Rheineck (1906), dell'oleificio Sais a Horn (1916; pres. del consiglio di amministrazione, 1928) e della ditta di strumenti ottici Wild a Heerbrugg (1921; pres. del consiglio di amministrazione, 1923-54). Pres. del consiglio di amministrazione della Dornier Werke Altenrhein AG (1928-45), nel 1936 rilevò, con Hans Gygi, la Escher Wyss AG (pres. del consiglio di amministrazione, 1936-53) che risanò. Fu inoltre deputato radicale al Gran Consiglio sangallese (1924-54) e al Consiglio nazionale (1934-35). Ottenne il dottorato h.c. del Politecnico fed. di Zurigo (1945). Colonnello brigadiere.

Riferimenti bibliografici

  • H. O. Staub, Von Schmidheiny zu Schmidheiny, 1994, 62-97
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Variante/i
Jacob Schmidheiny
Dati biografici ∗︎ 21.6.1875 ✝︎ 8.1.1955