de fr it

FritzWaldner

6.10.1911 Basilea, 4.4.1981 Birsfelden, rif., di Oberdorf (BL). Figlio di Friedrich, operaio dei telefoni, e di Frieda Stingelin. (1937) Emma Mesmer, figlia di Jakob. Dopo un apprendistato commerciale in un'impresa edile, fu amministratore com. di Muttenz e, dal 1946 al 1972, amministratore com. e ufficiale di stato civile a Birsfelden. Sindacalista e socialista, fu deputato al Gran Consiglio di Basilea Campagna (1946-75, pres. 1955-56), al Consiglio nazionale (1955-79) e alla Costituente di entrambi i semicant. basilesi (1960-69), dove sostenne la riunificazione. Fu membro e primo pres. del neoistituito consiglio com. di Birsfelden (1979). Divenne celebre per la sua iniziativa individuale in favore dell'assoluta libertà di domicilio dei cittadini sviz. in tutto il Paese (Lex Waldner).

Riferimenti bibliografici

  • Basler Nachrichten, 5 e 6.10.1971
  • Basler AZ, 11.10.1979
  • BaZ, 29.10.1979; 7.4.1981
  • K. Birkhäuser (a cura di), Personenlexikon des Kantons Basel-Landschaft, 1997, 161
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 6.10.1911 ✝︎ 4.4.1981

Suggerimento di citazione

Gartmann, Seraina; Pagotto-Uebelhart, Jan: "Waldner, Fritz", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 07.08.2013(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/006735/2013-08-07/, consultato il 27.10.2020.