de fr it

Giovanni AntonioRusca

nel 1780 a Locarno, 19.3.1853 Milano, catt., di Loco (oggi com. Isorno). Figlio di Giuseppe Antonio e di Giuseppa Scannagatti. 1) (1802) Antonia Mattei; 2) (1819) Angiolina Taglioni. Avvocato attivo a Locarno, fu uno dei fondatori della Nuova Gazzetta del Cant. Ticino (1839), organo di tendenza moderata. Fu deputato al Gran Consiglio ticinese (1808-15 e 1833-39; pres. 1836) e alla Dieta fed. (1837). Dal 1838 fece parte del governo a maggioranza moderata (dove formò con Corrado Molo e Giovanni Battista Riva un'alleanza detta la Tripola), rovesciato dalla rivoluzione radicale del 1839; accusato di alto tradimento, processato e condannato in contumacia a tre anni di lavori forzati e all'interdizione dai pubblici uffici, R. si rifugiò a Pallanza (Piemonte). Ebbe un ruolo di primo piano nei falliti tentativi controrivoluzionari del 1841 e del 1843.

Riferimenti bibliografici

  • F. Panzera, Società religiosa e società civile nel Ticino del primo Ottocento, 1989, 237-239, 246 sg.
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ nel 1780 ✝︎ 19.3.1853