de fr it

GioachimoMasa

3.9.1783 Ranzo (nel comune di Caviano, oggi comune Gambarogno), 20.9.1862, cattolico, di Caviano. Figlio di Agostino, mercante e proprietario di terre e attività artigianali con interessi sia in area ticinese sia nel Milanese, e di Maddalena Botacchi, originaria di Cannero (oggi comune Cannero Riviera, nella provincia Verbano-Cusio-Ossola).Caterina Branca, discendente di un ramo della famiglia stabilitosi a Milano. La coppia non ebbe figli, ma affiliò nel 1847 il nipote Guglielmo Branca. Gioachimo Masa si laureò in medicina a Pavia nel 1807. Nel 1814 fu tra le figure di spicco dei moti democratici di Giubiasco, che miravano a un'autonoma Costituzione cantonale; in quell'ambito venne designato membro della commissione preposta alla sorveglianza del Piccolo Consiglio. Deputato al Gran Consiglio ticinese dal 1821 al 1827 e dal 1830 al 1839, sostenne la libertà di stampa e appoggiò la rivoluzione radicale del 1839, a seguito della quale venne eletto in Consiglio di Stato. Fece parte del governo ticinese fino al 1842; dal 1844 alla morte (con un'interruzione nel 1852) sedette nuovamente nel legislativo cantonale.

Riferimenti bibliografici

  • Fondo Branca-Masa presso ASTI
  • S. Franscini, Epistolario, a cura di R. Ceschi et al.,  2007
  • S. Franscini, Scritti giornalistici: 1824-1855, a cura di F. Mena, 2014
  • R. Ceschi, Il Cantone Ticino nella crisi del 1814, 1979, 139 sg.
  • G. Negro, Gli studenti ticinesi all'Università di Pavia, 1993, 86 sg., 112
  • F. Chierichetti, “Gioachimo Masa, dottor fisico, politico progressista e notabile locale”, in: Bollettino della Società storica locarnese, 2017, 48-72

 

Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 3.9.1783 ✝︎ 20.9.1862

Suggerimento di citazione

Mena, Fabrizio: "Masa, Gioachimo", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 10.01.2018. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/006944/2018-01-10/, consultato il 06.12.2020.