de fr it

FrancoZorzi

24.8.1923 Bellinzona, 4.9.1964 Bignasco (oggi com. Cevio, per una caduta sul monte Basodino), libero pensatore, di Chironico (oggi com. Faido). Figlio di Arturo Silvio, insegnante, e di Maria Filippini. (1953) Eliane Villa, figlia di Roberto. Dopo le scuole a Bellinzona, studiò diritto a Basilea, conseguendo il dottorato con una tesi sui rapporti tra Stato e Chiesa nel cant. Ticino (1946). Fu giudice dei minorenni (1947-50) e procuratore pubblico del Sopraceneri (1950-56). Dinamico dirigente dell'Azione giovanile liberale radicale ticinese, fu Consigliere di Stato (1959-64; Dip. delle costruzioni e militare) e pres. del partito liberale radicale ticinese (dal 1963). Politico di qualità e abile negoziatore, si distinse per il suo contributo allo sviluppo di una moderna politica idroelettrica, per la lungimiranza con cui impostò la politica di pianificazione del territorio e spec. per la tenacia con cui sostenne la galleria autostradale del San Gottardo.

Riferimenti bibliografici

  • F. Zorzi, 1923-1964, 1968
Link
Controllo di autorità
GND
VIAF
Scheda informativa
Dati biografici ∗︎ 24.8.1923 ✝︎ 4.9.1964

Suggerimento di citazione

Ghiringhelli, Andrea: "Zorzi, Franco", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 19.12.2012. Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/006982/2012-12-19/, consultato il 25.10.2020.