de fr it

Novara

Diocesi suffraganea dell'arcidiocesi di Vercelli (Piemonte), situata ca. 50 km a ovest di Milano, attribuita fino al 1817 all'arcidiocesi di Milano. Nell'XI sec. i vescovi di N. ottennero nelle contee di Pombia e dell'Ossola dei diritti di sovranità, che si estendevano fino nelle valli alpine meridionali. Ciò portò allo sviluppo di intensi rapporti con il Vallese, come attesta il trattato commerciale del 1267. Nel XIV sec. diversi canonici di Sion provennero da N.; tra essi Ardicinus de Brusatis (1355-95), che riorganizzò l'amministrazione del capitolo cattedrale. Nel 1495 Walter Supersaxo fu consacrato a N. vescovo di Sion. Il cardinale Matthäus Schiner fu amministratore della diocesi di N. (1512-15 e 1521-22). Cesare Speciano, vescovo di N., amministrò il collegio Papio di Ascona dal 1585 al 1591. Tra il XVII e il XIX sec. il seminario di N. accolse numerosi studenti provenienti dall'alto Vallese. La parrocchia di Gondo, gestita da un parroco di lingua ted., dal XVI sec. fece capo a N. prima di essere assegnata nel 1822 - contro la volontà del vescovo di Sion - alla diocesi vallesana.

Riferimenti bibliografici

  • HS, I/5, 36-38
Link
Controllo di autorità
GND