de fr it

Ferrette

Località franc. (Dip. Haut-Rhin); (1229: Firretum; ted.: Pfirt). Pop: 733 ab. nel 1851, un migliaio all'inizio del XXI sec. È situata ai piedi dei castelli di F.: quello inferiore e quello superiore, attestati all'inizio del XII sec., nel XVI sec. furono riuniti all'interno di un'unica ed estesa cinta muraria. Residenza dei conti von Pfirt, degli Asburgo (1324), dei Reich von Reichenstein (1504) e dei Fugger (1510-67), furono danneggiati dagli Svedesi nel 1633 e divennero poi possedimento dei Mazarino (fino al 1789). Località principale della contea omonima, dal 1272 feudo del vescovo di Basilea (che nel 1697 tentò invano di riconquistarla), F. ottenne lo statuto di città nel XIII sec. Sede dell'amministrazione signorile (dotata di proprie consuetudini o coutumes) e capoluogo cant. dal 1790, F. è un piccolo centro dell'alto Sundgau. La linea ferroviaria Mulhouse-F. (1892) venne soppressa nel 1953. La chiesa dedicata a S. Bernardo di Mentone, del XIII sec., fu ristrutturata nel 1914.

Riferimenti bibliografici

  • Encyclopédie de l'Alsace, 1982-1986
  • C. Wilsdorf, Histoire des comtes de Ferrette 1105-1324, 1991
Link
Controllo di autorità
GND