de fr it

Lörrach

Capoluogo dell'omonimo distr. nel Land ted. del Baden-Württemberg e principale città nella parte ted. dell'agglomerato di Basilea, L. si trova nelle immediate vicinanze del confine con la Svizzera, nel Wiesental; (1102/03: Lorach). Durante il XX sec. furono incorporati i villaggi di Stetten, Tumringen, Tüllingen, Haagen, Brombach e Hauingen. Pop: 1995 ab. nel 1650, 7390 nel 1850, 19'240 nel 1900, 31'830 nel 1950, 43'970 nel 1994, 45'540 nel 2000.

Sono state rinvenute una necropoli a tumulo del Neolitico nell'Homburger Wald e una villa romana a Brombach. Ritrovamenti di corredi funerari attestano la colonizzazione alemanna dal V sec. La fortezza di Rötteln presso L. fu il centro dell'omonima signoria, che conservò l'indipendenza da Basilea e nel 1503 passò ai margravi del Baden. Basilea ebbe un ruolo importante nell'attuazione della Riforma (1556). Dopo la distruzione della fortezza di Rötteln nel 1678, L. fu elevata al rango di città (1682) e divenne la nuova sede amministrativa del margraviato del Baden. Grazie alla prossimità con la Svizzera, nel 1848 la città divenne il centro della rivoluzione del Baden-Württemberg. Un primo cimitero ebraico è menz. nel 1670; nel 1875 a L. vivevano 248 ebrei. Le deportazioni della seconda guerra mondiale annientarono per 50 anni ogni espressione di vita comunitaria ebraica. L'industrializzazione, iniziata a metà del XVIII sec., comportò un rapido aumento della pop. La nuova barriera doganale con la Svizzera, venutasi a creare dopo l'adesione del Baden all'Unione doganale ted. (1835), determinò la fondazione di numerose imprese sviz. per il mercato ted. La stampa di tessuti, la produzione di cioccolato (Suchard) e la costruzione di macchine rivestono tuttora una notevole importanza. La ferrovia (dal 1862) e il tram (1919-67) migliorarono i trasporti tra L. e Basilea, che per numerosi ab. di L. costituisce un punto di riferimento quale luogo di lavoro e centro culturale. Da parte sua, L. svolge compiti amministrativi importanti per il territorio ted. circostante, che Basilea non può assumersi a causa della frontiera di Stato.

Riferimenti bibliografici

  • A. Bloch, «Aus der Vergangenheit der Lörracher Juden», in Unser Lörrach, voll. 10-12, 1979-1981
  • Lörrach, 1983
Link
Controllo di autorità
GND