de fr it

Meersburg

Città del Land ted. del Baden-Württemberg, situata sulla sponda settentrionale del lago di Costanza, dove il lago laterale (Überlingersee) si allarga verso quello superiore (Obersee). Pop: 1419 ab. nel 1802, 2145 nel 1900, 2866 nel 1950, 5446 nel 2000. Ubicato di fronte a Costanza, su un'antica via di collegamento che percorreva il lago omonimo, M. godeva di una posizione favorevole, che lascia supporre un insediamento precoce. M. è menz. la prima volta nell'XI-XII sec. quale feudo vescovile appartenente ai conti Rordorf. Attorno al 1210 la fortezza di M. divenne proprietà dei vescovi di Costanza, che concessero poi al villaggio i diritti di mercato (1233) e le franchigie (1299). La città acquisì rilevanza sovraregionale dopo che nel 1526 i vescovi di Costanza vi ebbero trasferito la loro residenza. L'influenza di M. sulla vicina Svizzera derivò non solo dal fatto di essere centro della diocesi, ma anche dall'importante ruolo svolto per diversi sec. nel commercio del grano e del vino. La città conobbe il suo periodo di massimo splendore nel XVIII sec., quando sorsero gli edifici in stile barocco destinati ai principi vescovi (nuovo castello, maneggio, seminario), che ne caratterizzano tuttora l'aspetto. In seguito alla secolarizzazione (1802-03) M. passò al granducato del Baden e i tradizionali legami con la Svizzera si attenuarono. La navigazione lacustre, in particolare il traghetto per Costanza, continuò tuttavia a rivestire un ruolo importante. Alcune personalità si trasferirono dalla Turgovia a M., tra cui Franz Anton Mesmer, scopritore della magnetoterapia, che vi trascorse gli ultimi anni di vita in ospedale (1814-15), e il barone Joseph von Lassberg, il quale acquistò il vecchio castello (1838). Avviata alla fine del XIX sec., la promozione mirata del turismo permise un costante sviluppo economico. All'inizio del XXI sec. M. era una delle principali località turistiche sul lago di Costanza, con più 250'000 pernottamenti e 1 milione di visitatori ogni anno, tra cui molti provenienti dalla Svizzera.

Riferimenti bibliografici

  • Das Land Baden-Württemberg, 7, 1978, 582-585
  • F. Schwarzbauer (a cura di), Meersburg, 1999
Link
Controllo di autorità
GND

Suggerimento di citazione

Schwarzbauer, Franz: "Meersburg", in: Dizionario storico della Svizzera (DSS), versione del 03.11.2009(traduzione dal tedesco). Online: https://hls-dhs-dss.ch/it/articles/007086/2009-11-03/, consultato il 26.11.2020.