de fr it

Pontarlier

Com. franc., capoluogo di circoscrizione, Dip. del Doubs. Città di transito e crocevia delle strade di Salins (in passato strada del sale), di Besançon, del passo di Jougne (in direzione dei valichi alpini e del bacino lemanico) e del Val-de-Travers (Berna, Neuchâtel), situata lungo il Doubs, nella piana di La Chaux d'Arlier, allo sbocco di La Cluse (gola ubicata tra i forti di Joux e del Larmont). Pop: 155 fuochi nel 1486, 527 fuochi nel 1614, 3239 ab. nel 1790, 5714 nel 1901, 19'906 nel 2006. Grazie alla via attraverso la gola di La Cluse e il passo di Les Verrières, dal XII sec. P. instaurò strette relazioni con la località di Les Verrières (dal 1610 sede di due fiere annuali), per la quale rappresentò un importante luogo di mercato fino al XVII sec. A P. gli ab. di Les Verrières vendevano burro, formaggio e legname, acquistavano grano, spezie, mercerie e tessuti e ottenevano prestiti in denaro. Situato lungo la strada commerciale e postale franc. Berna-Neuchâtel-Digione, P. costituiva un nodo ferroviario regionale sulla linea Berna-Parigi (realizzata tra il 1860 e il 1875); nel 1860 venne inaugurato il collegamento ferroviario con Neuchâtel. Dal 1805 al 1915 nella città furono aperte nove succursali di distillerie di assenzio con sede nel Val-de-Travers (tra cui Pernod e Duval). A causa della sua vicinanza al confine, dalla fine del XIX sec. a P. si insediarono diverse imprese sviz., che intendevano conquistare i mercati franc. ed europei, aggirando le barriere doganali e tariffarie: la ditta Edouard Dubied & Cie (1898-1959, poi assorbita dal gruppo Schrader) - attiva nella produzione di componenti per biciclette e automobili e nella meccanica di precisione -, la fabbrica di automobili Zedel SA (1902-27, Zurcher et Luthi), un'azienda di meccanica di precisione fondata da Jules Gurtner (1910-55, poi filiale del gruppo Gévelot), il caseificio Gerber (1915-60 ca.), una fabbrica di cioccolato di proprietà della Nestlé (1918, più tardi integrata nella Sopad) e l'azienda di arti grafiche Weber (1989). Dal 1950 numerosi frontalieri lavorarono soprattutto a Sainte-Croix e nel Val-de-Travers.

Riferimenti bibliografici

  • F. Loew, Les Verrières: la vie rurale d'une communauté du Haut-Jura au Moyen Age, 1954
  • M. Malfroy, Pontarlier, 2002
Link
Controllo di autorità
GND