de fr it

Schliengen

Signoria del principato vescovile di Basilea dall'XI all'inizio del XIX sec. Situata sulla riva destra del Reno, enclave nel margraviato del Baden e nei possedimenti austriaci, la signoria era a sua volta costituita da due enclavi: la prima con S., Altingen, Mauchen e Steinenstadt, la seconda con Istein e Huttingen. Amministrata dal balivo di Birseck (1467-1719), dal 1719 divenne signoria autonoma (con un balivo residente a S.), a cui fu annessa la castellania di Binzen, proprietà del vescovo di Basilea (1503-1769). S. era rappresentata da un deputato all'Assemblea degli Stati. La signoria costituiva una delle regioni viticole del principato vescovile. Nel quadro della secolarizzazione dei beni ecclesiastici (1802), S. fu attribuita al principato elettorale del Baden (1803), divenuto granducato nel 1806. All'inizio del XXI sec. il com. di S. faceva parte del distr. di Lörrach nel Land ted. del Baden-Württemberg.

Riferimenti bibliografici

  • G. Amweg, Histoire populaire du Jura bernois, 1942, 149-151 (19742)
  • M. Jorio, Der Untergang des Fürstbistums Basel, 1982, spec. 143 sg.
Link
Controllo di autorità
GND